Iniziano in questi giorni i lavori di ristrutturazione dell’edificio di viale dei Cipressi 1, all’angolo con via Catellani, destinato a ospitare i servizi demografici: il Comune infatti ha “consegnato” il cantiere alla ditta appaltatrice, la Acea Costruzioni S.p.A. di Mirandola, che salvo imprevisti dovrebbe terminare l’intervento entro l’estate.

Il progetto esecutivo, approvato dalla Giunta lo scorso dicembre, prevede la riqualificazione degli spazi interni, affinché l’immobile possa ospitare tutti gli sportelli e uffici attualmente distribuiti fra via Manicardi e l’ex-ostello di via don Minzoni (cioè anagrafe, cittadinanza, elettorale, matrimoni, nascite, polizia mortuaria, stato civile ecc.), con oltre venti addetti impegnati. Il costo dell’operazione è 140.000 euro Iva inclusa.

L’immobile, che ospitava un istituto di credito, ha una superficie è di circa 350 metri quadri, tutti al piano terra, e la forma di un quadrato con l’angolo sud-ovest “smussato”.

In particolare si interverrà soprattutto sullo spazio centrale aperto, dividendolo in una serie di uffici, con l’apertura di nuove finestre nel perimetro del prefabbricato, per garantire illuminazione e aerazione corrette; sarà inoltre preservata la gran parte di armadi e pannellature a “boiserie” in legno, e creati servizi igienici destinati al pubblico.

I passi successivi alla fine dei lavori saranno l’appalto per gli arredi, quindi il trasloco dei servizi demografici, che attualmente è stimato all’inizio del 2024.

 









Articolo precedenteMaltempo, Confagricoltura ER: “Danni a coltivazioni ed edifici rurali, aziende agricole e zootecniche allagate”
Articolo successivoCertamen, la gara on line di greco e latino: sabato al Muratori di Modena le premiazioni