Lascia l’Arma e la provincia reggiana ma non andrà lontano essendosi stabilito nella provincia piacentina di cui è originario. Il Luogotenente Marco Orsolini a decorrere da oggi è andato in pensione. Una lunga carriera quella del Luogotenente C.S. Marco Orsolini prevalentemente trascorsa nella provincia reggiana dove è stimato e apprezzato per le sue qualità umane e professionali.

Nativo di Bettola, in provincia di Piacenza e cresciuto a Traversatolo, nel parmense, si è arruolato nel 1983 come carabiniere ausiliario per poi espletare servizio presso l’allora Comando Legione Carabinieri di Parma. Quindi dopo l’esperienza alla stazione di Gattatico ed al Battaglione Carabinieri di Gorizia, ha vinto il concorso per sottufficiali venendo, al termine, assegnato con il grado di vicebrigadiere alla Scuola Allievi Carabinieri di Torino quale istruttore. Successivamente ha prestato servizio alla stazione Carabinieri di Valenza, nell’alessandrino, e Novara. Tornato in Emilia è stato destinato al nucleo operativo della Compagnia di Guastalla e quindi, dal 2000, al 2007, alle dipendenze della stazione Carabinieri di Reggio Emilia Principale prima come addetto e poi quale vicecomandante. Nel 2007 il trasferimento quale comandante della Stazione Carabinieri di San Polo d’Enza che ha retto per oltre 5 anni riscuotendo a stima e la considerazione delle Autorità e dei cittadini sampolesi che ancora lo ricordano con tanto affetto. Il 5 novembre del 2013 ha assunto il Comando della stazione di Corso Cairoli che ha retto sino a ieri. Nella sua quarantennale carriera nell’Arma dei Carabinieri si è distinto sul fronte della lotta alla criminalità avendo diretto in prima persona importanti operazioni di servizio culminate con l’identificazione di autori di rapine, furti e spaccio di droga e traffico di armi. In questi anni si è distinto partecipando personalmente come relatore nei percorsi di legalità tenuti presso le scuole cittadine di ogni ordine e grado. Numerosi gli attestati di riconoscimento ricevuti nel corso della sua pluriennale carriera dai superiori per l’attività lavorativa prestata anche se a lui rimarranno nel cuore gli attestati di riconoscimento dei cittadini reggiani che lui considerava la sua famiglia a cui si è dedicato con abnegazione rappresentando per loro un punto di riferimento.

Nei giorni scorsi il Luogotenente Orsolini è stato ricevuto dal Sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi, dal Procuratore Capo Calogero Gaetano Paci, dal Presidente del Tribunale Cristina Beretti e dal Questore di Reggio Emilia Giuseppe Ferrari che hanno espresso parole di elogio e di ringraziamento a favore del Luogotenente per l’attività svolta. Ieri presso il Comando Provinciale dei Carabinieri di Reggio Emilia il Luogotenente Marco Orsolini è stato salutato dal Comandante Provinciale dei Carabinieri Colonnello Andrea Milano con una sobria e sentita cerimonia di saluto cui hanno partecipato il Comandante della Compagnia Maggiore Francesco Coratti, tutti gli ufficiali e i colleghi della Caserma Carmana sede del Comando Provinciale di Reggio Emilia. Parole di elogio gli sono state direttamente rivolte dal Colonnello Andrea Milani non solo per i risultati ottenuti in questi lunghi anni di carriera militare ma anche per la professionalità, l’umanità, la dedizione al servizio con cui ha interpretato l’importante funzione di rassicurazione sociale che i Carabinieri svolgono a favore dele comunità. Parole che dimostrano l’affetto e il rispetto per un uomo dello Stato che ha posto al primo gradino della scala dei valori il servire i cittadini.









Articolo precedenteFitch conferma il rating dell’Italia e rivede al rialzo la crescita
Articolo successivoDa lunedì 15/5 chiusure notturne in uscita della stazione di Modena sud