Uno dei temi che preme maggiormente le famiglie è il risparmio sul riscaldamento. Questa voce è molto pesante nelle bollette, in particolar modo durante i mesi invernali. Non dobbiamo però rassegnarci all’evidenza di spendere tanto, ma possiamo realisticamente mettere in pratica delle accortezze per diminuire i consumi senza rinunciare al comfort. Dalle migliori tariffe gas per la casa – sempre uno dei consigli più indicati per risparmiare – ai trucchi da mettere in pratica, vogliamo dare ulteriori suggerimenti.

Come regolare la temperatura e mantenerla adeguata

Per controllare e regolare la temperatura in casa, è possibile installare un termostato programmabile. Questo dispositivo consente di impostare la temperatura desiderata per ogni ora del giorno e della notte, ottimizzando i consumi e garantendo un ambiente confortevole.

Inoltre, non superare i 20 gradi è la prima regola d’oro per risparmiare sul riscaldamento. Un eccesso aumenta i consumi in bolletta del 7-8%. È inoltre consigliabile chiudere i termosifoni nelle stanze non utilizzate, evitando così sprechi di energia.

L’importanza della manutenzione degli impianti di riscaldamento

Un impianto di riscaldamento efficiente è fondamentale per garantire un buon risparmio energetico. È quindi importante effettuare periodicamente la manutenzione della caldaia, che tra l’altro è prevista in ogni caso per Legge, essendo un impianto delicato e importante. Oltre al risparmio energetico, questo passaggio è essenziale per garantire la sicurezza in casa.

Non asciugare gli indumenti sui termosifoni

Tutti noi lo abbiamo fatto almeno una volta nella vita, ma sarebbe una pratica da evitare. Asciugare vestiti sui termosifoni può purtroppo aumentare i consumi energetici, oltre a causare eventuali danni agli indumenti. È quindi sconsigliato utilizzare i termosifoni al posto di un apposito stendibiancheria.

Installare valvole termostatiche sui radiatori

C’è un modo per regolare la temperatura del radiatore? Sì, con le valvole termostatiche, che mantengono costante il calore impostato. In questo modo, è possibile ottimizzare i consumi e garantire un ambiente confortevole in ogni stanza. Un piccolo accorgimento che può fare davvero la differenza.

Ricordiamo, inoltre, che è possibile mantenere alta l’efficienza dei radiatori: è importante spurgare periodicamente l’aria che si accumula al loro interno. Questa operazione può essere eseguita almeno una volta all’anno, e contribuisce a ridurre i consumi energetici.

Valutare le caldaie a condensazione

Sostituire la caldaia con un modello più innovativo è un consiglio che ci sentiamo di dare. Sì, spendiamo nell’immediato, per risparmiare però in futuro. Quindi, se dovete sostituire la caldaia, optate per una caldaia a condensazione, che garantisce un risparmio energetico fino al 20% rispetto ai modelli tradizionali. È importante scegliere anche una caldaia della potenza adeguata in base all’ambiente da riscaldare.

Consigli per il riscaldamento centralizzato

Se in casa avete un impianto di riscaldamento centralizzato, potete comunque adottare alcuni accorgimenti per risparmiare energia. Per esempio, non coprite mai i termosifoni, per evitare dispersioni di calore e sprechi di energia, e rimuovete eventuali barriere – come mobili troppo vicini – che impediscono al calore di diffondersi.

Ricordiamo di fare entrare quanta più luce solare possibile: in questo modo possiamo riscaldare i nostri ambienti in modo del tutto naturale. Seguendo questi consigli, abbiamo la possibilità di ridurre i consumi energetici legati al riscaldamento e vivere in un ambiente più sostenibile e confortevole in casa.

 

 

 

 









Articolo precedenteNovità in arrivo nell’anno educativo 2023/2024 per i servizi scolastici di San Felice sul Panaro
Articolo successivoIntesa operativa per la ricostruzione fra Regione ed ANBI Emilia Romagna