Finalisti (da sax Tommaso Pincio, Benedetta Tobagi, Marta Cai, Silvia Ballestra e Filippo Tuena)

Arriva a Modena, unica tappa in Emilia-Romagna, il tour letterario estivo degli scrittori del Premio Campiello, concorso di narrativa italiana contemporanea organizzato dalla Fondazione Il Campiello – Confindustria Veneto: giovedì 6 luglio, i cinque finalisti della 61^ edizione del Premio incontreranno il pubblico alle ore 18.00 presso l’Auditorium Marco Biagi.

L’incontro di Modena – parte del tour estivo che, tra giugno e luglio, farà tappa in 13 città italiane – è organizzato grazie al fondamentale supporto di Banca Generali Private e il patrocinio del Comune di Modena. La partecipazione all’incontro è libera e gratuita.

Lettori e appassionati potranno ascoltare gli autori presentare le loro opere, selezionate lo scorso maggio a Padova tra gli oltre 90 libri ammessi al concorso dal Comitato Tecnico: Marta Cai con “Centomilioni” (Einaudi), Tommaso Pincio con “Diario di un’estate marziana” (G. Perrone Editore), Benedetta Tobagi con “La Resistenza delle donne” (Einaudi), Silvia Ballestra con “La Sibilla. Vita di Joyce Lussu” (Laterza) e Filippo Tuena con “In cerca di Pan” (Nottetempo). L’incontro sarà moderato dalla giornalista Federica Galli.

Eugenio Calearo Ciman, membro del Comitato di Gestione del Premio Campiello ha dichiarato: “Dal 1962 il Premio Campiello rappresenta un punto di incontro tra la cultura e la società e la prova tangibile dell’impegno degli imprenditori veneti per il nostro Paese e per il suo sviluppo, non solo economico. Dagli albori del Premio, infatti, sempre più oggi troviamo il convinto sostegno delle imprese alla nostra mission, nella consapevolezza che con la cultura alimentiamo i territori e contribuiamo al loro sviluppo. Lo spirito del Campiello poi, è sempre stato quello di portare i libri tra le persone, organizzando il tour estivo con i 5 autori finalisti, che quest’anno farà tappa anche a Modena, grazie al supporto di Banca Generali Private”.

Promotore dell’iniziativa Banca Generali Private nella figura di Enrico Carnevali che ha supportato da subito il progetto: “Siamo felici di essere al fianco di una manifestazione culturale così importante come il premio Campiello, e di portarne la visibilità e le suggestioni a Modena. Nel nostro Dna di Banca che si preoccupa della protezione dei patrimoni delle famiglie, la vicinanza al territorio è un elemento fondamentale, così come la sensibilità alle esigenze e proposte a diversi livelli in ambito sociale. Speriamo di poter raggiungere un pubblico di appassionati sempre più ampio, e regalare alla nostra città nuove interessanti opportunità”.

La Giuria dei Letterati è presieduta da Walter Veltroni ed è composta da autorevoli personalità del mondo letterario ed accademico quali: Pierluigi Battista, giornalista e scrittore, Federico Bertoni, docente di Critica letteraria e letterature comparate all’Università di Bologna, Daniela Brogi, docente di Letteratura Italiana contemporanea all’Università per Stranieri di Siena, Silvia Calandrelli, direttore di Rai Cultura, Edoardo Camurri, scrittore, autore e conduttore televisivo e radiofonico, Chiara Fenoglio, docente di Letteratura Italiana all’Università di Torino, Daria Galateria, scrittrice, accademica e traduttrice, Lorenzo Tomasin, Docente di Filologia Romanza all’Università di Losanna, Roberto Vecchioni, cantautore, scrittore, docente universitario ed Emanuele Zinato, docente di Letteratura italiana contemporanea all’Università di Padova.

Il vincitore della 61^ edizione del Premio Campiello sarà proclamato sabato 16 settembre al teatro la Fenice di Venezia, selezionato dalla votazione della Giuria dei Trecento Lettori anonimi. I Giurati vengono selezionati su tutto il territorio nazionale in base alle categorie sociali e professionali, cambiano ogni anno e i loro nomi rimangono segreti fino alla serata finale.









Articolo precedente“Giornate urologiche sassolesi”: due giorni di formazione in Florim
Articolo successivoPari Opportunità, imprese: boom di progetti con il Fondo per l’imprenditoria femminile dell’Emilia-Romagna