Prosegue la terza edizione di Aria Aperta Teatro Festival, un appuntamento dedicato al teatro contemporaneo a cura dell’Associazione Quinta Parete e la direzione artistica di Enrico Lombardi. Il progetto è sostenuto dal Ministero della Cultura, dalla Regione Emilia Romagna ed è finanziato dal Comune di Casalgrande.

Dopo le date  di Fiorano Modenese (MO), il festival continua dal 19 luglio al 6 agosto al Giardino di Villa Segrè di Salvaterra (RE) con un ricco programma in grado di valorizzare l’espressione di nuovi linguaggi teatrali, suddiviso in tre sezioni: KIDS con spettacoli per bambinə e famiglie, YOUNG con performance dedicate ad adolescenti e giovani adultə e BIG con eventi tout public. L’obiettivo è quello di intercettare un nuovo e diversificato pubblico, in controtendenza a un’offerta teatrale più tradizionale già presente sul territorio.

Si comincia il 19 luglio con la sezione YOUNG, rivolta alla fascia d’età che va dagli adolescenti ai giovani adultə con contenuti coinvolgenti, un linguaggio attuale e suddivisa in due serate tematiche: L’arte è politica, la prima, è dedicata alle arti come politica con La Teoria del Colore di AriaTeatro, spettacolo teatral-musicale sulle lettere di Van Gogh e Frida Kahlo. Viva la Vida!, un intenso monologo di Pilar Ternera che racconta la storia di Frida Kahlo. La seconda serata (26 luglio) – Shakespeare non invecchia – sarà dedicata a Shakespeare, con lo spettacolo Shakespeare dalla A alla Z, spettacolo dell’Associazione giovanile William che gioca con il pubblico raccontando il mondo di Shakespeare e Romeo e Giulietta Opera Ibrida di Cabiria Teatro, dove la famosa opera Shakespeariana viene raccontata in chiave contemporanea anche attraverso l’uso dei telefoni cellulari.

All’interno della sezione KIDS (29-30 luglio) i testi originali delle performance Augusto Finestra della Compagnia Enrico Lombardi/Quinta Parete, La brutta novella de Il Funaro/Associazione teatrale pistoiese e Gustavo La Vita di Andrea Farnetani e Valeria Di Felice. Presenti anche le fiabe classiche e i racconti in rilettura contemporanea: Famiglia Don Chisciotte di Elementare Teatro, Giocando con le storie di Giallo Mare Minimal Teatro e un Hansel e Gretel della Compagnia Campsirago Residenza, spettacolo itinerante nel Parco di Villa Segrè.

Il weekend BIG (4-5-6 agosto) conclude la programmazione con l’anteprima de Le Volpi, nuova produzione di Infinito SRL con la regia di Luca Ricci, e L’Eneide. A Sound Film  di Matutateatro dove il testo antico viene accompagnato da musica elettronica realizzata dal vivo. Il secondo giorno sarà ricco di appuntamenti: Proietti a modo mio, una biografia spettacolare di Mare Alto Teatro, un tributo al grande maestro del teatro italiano e Breve apologia del caos per eccesso di testosterone nelle strade di Manhattan, a cura de La Filostoccola e Officine della Cultura, un testo di uno dei più importanti drammaturghi sudamericani Santiago Sanguinetti e il debutto dello spettacolo performativo Studio sul Prometeo della Compagnia Seesaw Project con Juri Roverato attore/danzatore affetto da tetraparesi spastica. Il debutto di Molto dolore per nulla sarà la performance finale del festival, un monologo dirompente sulla dipendenza affettiva della giovane e talentuosa Luisa Borini.

L’edizione 2023 di Aria Aperta Teatro Festival sarà arricchita da una serie di attività laboratoriali dedicate al pubblico. Aria Aperta Audience prevede un confronto fra artisti e spettatori alla fine di ogni replica, un momento di condivisione aperto a tutti (adulti, bambini e ragazzi) per riflettere sulle tematiche e sul significato dello spettacolo appena visto. 11/30 Platea Aperta. Laboratorio per spettatori in erba coinvolgerà invece ragazzi dagli 11 ai 30 anni in un percorso formativo e innovativo, volto a sviluppare un senso critico e un “gusto” rispetto al prodotto artistico. Il progetto prevede un piccolo seminario di visione teatrale articolato in tre incontri (previsti il 4,5,6 agosto) e rivolto a spettatrici e spettatori appassionati; un percorso dedicato alla visione e al dibattito critico condotto da Andrea Andrea Pocosgnich, critico teatrale e fondatore di teatroecritica, insegnante in accademie e percorsi di formazione dedicati allo spettatore e al giornalismo culturale. Al centro degli incontri alcune semplici domande: cosa rimane dopo uno spettacolo?
Come si relaziona il mio giudizio con lo spettacolo e con le emozioni provate in platea?
Cosa accade se tento di raccontare un’opera teatrale?

Al Giardino di Villa Segrè di Salvaterra vi saranno dei FoodTruck con prodotti locali. Durante il Weekend Kids sarà disponibile una gelateria per i giovani spettatori e le loro famiglie e il 30 luglio sarà possibile fare un pic nic negli spazi del festival acquistando il cestino messo a disposizione dall’organizzazione, oppure portando il pranzo da casa.  Previste inoltre delle attività aggiuntive dedicate ai genitori ma anche ai più piccoli,
legate agli spettacoli in programma.

Biglietti disponibili su: https://www.liveticket.it/quintaparete









Articolo precedenteCastenaso: incendio distrugge capannone adibito a deposito attrezzi
Articolo successivoBologna Jazz Festival rivela i protagonisti principali della sua edizione 2023