“Sono state trovate stamattina, 26 luglio, sulla tribunetta del campo di calcio del Parco Centrale di Medolla alcune scritte di contenuto volgarmente razzista e inneggianti a Hitler e al Duce, corredate di croce uncinata” – informa una nota di ANPI Sezione Medolla e
ANPI Provinciale di Modena.

“Non è la prima volta che accade a Medolla, purtroppo, e non possiamo non rilevare che sono in coincidenza temporale con l’80° anniversario della caduta di Mussolini del 25 luglio 1943, mentre ANPI sta celebrando il ricordo di questo evento con le Pastasciutte Antifasciste in tutta la Provincia, con uno straordinario successo di partecipazione e con la fattiva collaborazione di tantissime altre associazioni democratiche.

Da parte nostra non possiamo che ribadire la nostra ferma condanna per questo ennesimo sfregio di un bene pubblico con contenuti esplicitamente razzisti e fascisti, in netto contrasto con i valori democratici che la comunità locale ha sempre condiviso largamente.
Non sappiamo chi possa averle realizzate e naturalmente confidiamo che le Forze dell’Ordine, attivate dalla denuncia presentata dal Sindaco di Medolla Alberto Calciolari, possano individuare i responsabili”, concludono ANPI Sezione di Medolla e ANPI Provinciale di Modena.

 









Articolo precedenteSalario minimo, 3 italiani su 4 favorevoli
Articolo successivoAggiornamento in merito alle chiusure notturne programmate sulla A1