Nella settimana della giornata internazionale contro la violenza alle donne sono tanti gli appuntamenti previsti nei Comuni dell’Unione dell’Appennino bolognese.
A livello interistituzionale, venerdì 24 si riunirà il Tavolo di contrasto alla violenza contro le donne, organo che ha lo scopo di offrire risposte adeguate, accoglienza e sostegno alle donne vittime di violenza. Il Tavolo interistituzionale riunisce tutti i soggetti che possono avere a che fare con donne vittime di violenza, anche minori, e opera in modo che tutti siano formati e in grado di riconoscere una situazione di richiesta di aiuto, per poi coordinare insieme le azioni da intraprendere.

L’obiettivo è avere sul territorio una struttura solida e formata che possa aiutare le donne e i minori in tutte le fasi. Il Tavolo riunisce chi si occupa degli sportelli contro la violenza (associazione MondoDonna onlus), la polizia municipale, il comando dei carabinieri, il distretto sanitario, i servizi sociali e i rappresentanti delle istituzioni che si occupano di pari opportunità nei comuni dell’Unione. A livello politico referente è la sindaca di Marzabotto Valentina Cuppi che spiega: “Stiamo lavorando insieme per mettere a punto un sistema che funzioni e che possa individuare la violenza quando c’è, e non scambiarla per lite domestica come potrebbe accadere in alcuni casi. Vogliamo attivare un sistema di supporto e di aiuto che sia anche un accompagnamento e un sostegno per chi vuole uscire dalla violenza, oltre a individuare prontamente le richieste di aiuto”.

Gli appuntamenti sul territorio dell’Unione:

Vergato – Sabato 25 novembre alle ore 16:00, presso la Sala Polivalente della biblioteca, in galleria I maggio 86/a, si svolgerà l’evento Insieme contro la violenza. Reti – Supporti – Politiche di genere, a cura del Sindacato Pensionati Italiani (SPI-CGIL) di Vergato e patrocinata dal Comune stesso. L’iniziativa è finalizzata a fornire gli elementi per riconoscere le varie modalità con cui si esercita la violenza maschile sulle donne e quali reti di supporto alle vittime fornisce il territorio. Servizi sociali, sindacato, associazioni: ognuno con il proprio ruolo, uniti per raggiungere il medesimo obiettivo. L’evento sarà rivolto ad una platea multietnica, saranno quindi presenti anche le traduttrici.

Gaggio Montano – Sabato 25 novembre alle ore 10:30 l’Amministrazione Comunale inaugurerà una panchina rossa presso i giardini pubblici di Silla. La panchina rossa è il simbolo del rifiuto della violenza nei confronti delle donne. Sulla targa verrà incisa, insieme al numero antiviolenza 1522, la frase Finché ci sarà una sola donna minacciata in quanto donna, noi non avremo pace _ Lidia Ravera.

Saranno presenti i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, delle Forze dell’Ordine e dell’Associazionismo locale.

Castel di Casio – Sabato 25 novembre dalle ore 9:30 alle ore 13:00 il Comune di Castel di Casio, in collaborazione con l’Associazione “Mondo Donna”, sarà presente con un gazebo collocato nel Comune di Alto Reno Terme durante il mercato per un’attenta divulgazione e sensibilizzazione delle tematiche riguardanti l’oggetto.

Marzabotto – Sono in programma per tutta la giornata diverse manifestazioni. Dalle ore 10:00 fino alle 18:00, le Donne dell’Albero attendono i cittadini presso la Sala Polivalente della Casa della Cultura e della Memoria per la vendita delle borse del progetto “Soccia che borsa!”. Il ricavato della vendita contribuirà all’apertura dello sportello ChiamaChiAma presente a Marzabotto.

Sempre durante la mattinata, nella biblioteca di Marzabotto, alle ore 10:30 si svolgerà un laboratorio aperto a tutte le bambine e i bambini dai 3 ai 6 anni, a cura di MondoDonna e biblionoi: filastrocche e storie dedicate al corpo “Storie del Corpo”.

Alle 19:30, presso l’atrio del teatro Comunale, il gruppo delle Donne di Mano Tesa ci accompagnerà con un apericena arabo, fino alle 21:00, allo spettacolo teatrale “Com’eri vestita?”. Letture con accompagnamento musicale a cura dell’associazione Tra un Atto e l’altro APS.

Monzuno – Sono in programma per tutta la settimana diverse manifestazioni. Da sabato 11 a domenica 26 novembre è allestita presso la Sala Ivo Teglia “Le leggi delle donne”, mostra sulle leggi che hanno cambiato la vita delle donne in Italia.
L’esposizione, proposta dal Gruppo di Lettura della Biblioteca Mario Marri di Monzuno, è stata progettata dall’architetta Teresa Paduano e curata da Vittoria Comellini e dalle altre volontarie Auser del Museo della Civiltà Contadina dell’Appennino Bolognese e del Piccolo Museo dell’Emigrante di Monghidoro.

Giovedì 23 Novembre alle ore 20:30 presso la Sala Ivo Teglia si svolgerà il concerto “Canti a due voci. Tra musica e silenzio, canti a cappella della tradizione europea”, Concerto di Alice Norma Lombardi ed Eugenia Marzi

Sabato 25 Novembre alle ore 17.30 presso la Sala Ivo Teglia, Concerto della componente femminile della corale “Aurelio Marchi” e della flautista Arianna Serenari.

Domenica 26 Novembre, alle ore 17.00 presso la Sala Ivo Teglia: “Donna, lavoratrice e madre” Atto unico presentato dal Gruppo teatrale Le Scapigliate, tratto da un racconto di Aleksandra Kollontaj

San Benedetto Val di Sambro – Venerdì 24 novembre, presso la biblioteca Gastone Stefanini, MondoDonna Onlus promuove incontri e laboratori rivolti a bambine e bambini e ai loro genitori che affrontano i temi del rispetto, dei diritti e del superamento degli stereotipi.

Alle ore 16:00 Appassionevolmente – La storia di una bambina interessatissima agli insetti, che avrà il coraggio di seguire la propria passione anche in capo al mondo, sarà lo spunto per parlare di coraggio e di identità, di ciò che siamo e che vorremo essere così da rappresentarlo anche con il disegno e la pittura. Età: 4 – 9 anni. A cura di Elena Baboni.

Alle ore 17:30 Letture a confronto – Voci di scrittrici contro la Violenza sulle donne. Lettura di brani tratti da “Chiamalo amore non si può, Stai zitta e altre nove frasi che non vogliamo sentire più e Mia” a cura di Elena Musti.

La Violenza nei confronti delle donne, parliamone insieme. A partire dalle suggestioni delle letture, interventi, domande e riflessioni. Con Alessandro Santoni, Sindaco di san Benedetto Val di Sambro e Loretta Michelini, Presidente dell’associazione MondoDonna onlus.

Castiglione dei Pepoli – è in programma l’imminente installazione di tre panchine rosse, simbolo per ricordare che il femminicidio e la violenza sulle donne, fisica, psicologica, economica, lo stalking non devono più esistere. Alla prima panchina già montata nel centro, seguiranno una nel parco della Rimembranza, in via di riqualificazione, e una donata da Coop.

Grizzana Morandi -L’Amministrazione Comunale di Grizzana Morandi dona una piantina fiorita a tutte le donne per sensibilizzare sul tema della violenza nei confronti del genere femminile. Trovate i banchetti a:
– Grizzana capoluogo, presso il municipio;
– Pian di Setta, presso loc. Ponte Locatello;
– Riola Ponte, presso piazza Alvar Aalto;
– Pioppe di Salvaro, in via Pioppe/fr. Salvaro n. 23 (presso la Biblioteca)

Camugnano – Giovedì 30 novembre alle ore 20:30, presso la Sala del Parco, in Piazza Kennedy si svolgerà, in collaborazione con MondoDonna, il laboratorio Dentro le parole: il linguaggio della violenza, guidato dalla councellor sistemico-relazionale, dott.ssa Mirella Valdiserra, per parlare di violenza a partire da alcune parole chiave. L’incontro è aperto e rivolto a tutta la cittadinanza:

– Cos’è e cosa alimenta la violenza?
– Di chi è la responsabilità?
– È possibile trasformare una relazione dannosa?

– Esiste un’alternativa alla violenza?

 

 









Articolo precedenteSport, finanziati a Modena altri quattro progetti per migliorare gli impianti
Articolo successivoNullafacente e senza fissa dimora arrestato a Bologna per tentata rapina impropria