«Condanniamo con durezza l’aggressione vigliacca e violenta subita dal professore dell’istituto Vallauri di Carpi Vincenzo Giordano, a cui va tutta la nostra vicinanza e l’augurio di una rapida guarigione. Auspichiamo che gli autori di questo gesto siano individuati e puniti, perché non possiamo accettare questi comportamenti nelle nostre comunità».

Con queste parole il presidente della Provincia di Modena Fabio Braglia interviene a seguito di quanto accaduto mercoledì 29 novembre all’istituto carpigiano, dove un professore è stato aggredito durante la ricreazione da alcuni ragazzi (provenienti dall’esterno), per aver tentato di sedare un pestaggio ai danni di uno studente.

Il presidente Braglia ribadisce «la piena vicinanza alla dirigente scolastica Silvia di Vitis e a tutto il corpo docenti, oltre alla massima disponibilità da parte della Provincia ad incontrarci per un confronto sull’accaduto e sulle possibili azioni che il nostro Ente può mettere in campo per rendere l’istituto sempre più sicuro, così da scoraggiare azioni violente come quella accaduta mercoledì scorso. Siamo consapevoli – conclude Braglia – della complessità che attraversa la nostra società e crediamo che la cooperazione attiva tra istituzioni sia fondamentale».

La Scuola sta facendo quadrato per ricreare un momento di serenità e fiducia, già per oggi è stato convocato un comitato studentesco.

L’IPSIA Vallauri è un istituto importante il nostro territorio che offre una formazione di qualità, è frequentato da 701 studenti distribuiti in 31 classi.

 

 

 









Articolo precedenteAggiornamento del programma di chiusure notturne sulle autostrade regionali
Articolo successivoSul furgone 6 quintali di rame e ottone. Due persone arrestate a Castenaso