Proseguono senza sosta le complesse attività dei tecnici informatici delle tre aziende sanitarie modenesi per consentire il prima possibile la ripartenza completa di tutti i servizi sanitari sospesi a causa dell’attacco hacker subito nei giorni scorsi.

Tutto il personale delle Aziende sanitarie modenesi è impegnato a limitare al minimo i disagi per l’utenza. Si invitano i cittadini a seguire sui portali delle Aziende, in particolare www.ausl.mo.it e www.aou.mo.it,  gli aggiornamenti costanti sui servizi e le attività sanitarie.

Si rinnova l’indicazione ad utilizzare responsabilmente il Pronto soccorso e i servizi di emergenza. È inoltre fondamentale presentarsi alle visite con l’impegnativa (promemoria cartaceo dell’appuntamento), la tessera sanitaria e un documento di riconoscimento valido (tutte le informazioni sui siti delle aziende).

In aggiunta a quanto già comunicato si informa che per la giornata di domani 5 dicembre fino a nuova comunicazione:

 

  • Sono riattivati alcuni degli applicativi e i sistemi informatici interni alle aziende sanitarie funzionali alla gestione dei pazienti ricoverati negli ospedali
  • E’ ripristinata l’attività della Senologia clinica al Policlinico e gli approfondimenti diagnostici di secondo livello dello Screening mammografico, mentre restano sospese le mammografie di primo livello, che verranno riprogrammate non appena la situazione lo consentirà.
  • Sono di nuovo accessibili i consueti numeri di telefono per contattare il servizio di Assistenza domiciliare infermieristica (già noti agli assistiti a domicilio)
  • E’ stato riattivato il call center del Dipartimento di Sanità Pubblica (800 909041) a cui rispondono professionisti sanitari per informazioni su Covid e vaccinazioni adulti (tra cui la vaccinazione anti Covid-19)
  • Sono garantite le attività della Commissione medica locale patenti e degli ambulatori certificativi della Medicina legale (ad esempio patenti normali, deficit deambulatorio) per chi aveva un appuntamento già fissato. Al momento non è possibile modificare gli appuntamenti o fissarne di nuovi. Per quanto riguarda le Commissioni di accertamento della disabilità (invalidità civile, legge 104/92, legge 68/99, cecità e sordità civile) non sono ancora attivi il numero di centralino, l’indirizzo pec e l’applicativo sanitario ‘invalidiciviliweb’. L’attività verrà riprogrammata non appena possibile.
  • Resta sospesa l’attività dei Punti prelievi. Rimangono attive le urgenze per i pazienti ricoverati.
  • Rimangono sospesi i prelievi TAO (Terapia Anticoagulante Orale) ad eccezione dei pazienti in carico al servizio di Assistenza domiciliare infermieristica per cui il prelievo è ripartito
  • Risulta non raggiungibile al momento il sito dell’Ospedale di Sassuolo; i tecnici sono impegnati nel ripristino.
  • Si sta lavorando alacremente per la ripartenza piena dei percorsi di Radiologia e del Laboratorio, anche al fine della ripresa delle attività dei Punti prelievi; continua il lavoro per garantire tutti i servizi di emergenza (Pronto soccorso e 118) e l’attività chirurgica e di ricovero in tutte le sedi della provincia.
  • Tutti i professionisti sono impegnati per garantire l’esecuzione del maggior numero di visite ed esami diagnostici, utilizzando sistemi provvisori e modalità alternative di refertazione, sempre nella garanzia della massima sicurezza. 
  • Per tutte le prestazioni eventualmente rinviate per difficoltà di erogazione gli utenti saranno informati successivamente sulle modalità per riprogrammare l’appuntamento;

Dal 29 novembre fino a nuova indicazione, inoltre, non sarà applicata la sanzione per mancato/ritardato annullamento o spostamento della prenotazione di esami e visite.

 

 









Articolo precedenteAUSL modenesi: aggiornamento sull’attacco hacker e organizzazione Cau
Articolo successivoFermato dalla Polizia di Stato il presunto autore dell’accoltellamento avvenuto nei pressi di piazza XX Settembre a Bologna