Il Comune di Formigine ha predisposto anche per l’inverno 2023/2024 il “Piano neve”, programmazione che stabilisce cosa fare nell’eventualità in cui si verifichino precipitazioni nevose. Oltre all’obbligo nazionale, per le vetture che circolano su strada, di montare gomme invernali, in vigore dallo scorso 15 novembre e fino al 15 aprile 2024, per affrontare le possibili nevicate il Comune di Formigine ha elaborato un piano che prevede queste dotazioni: 29 mezzi spazzaneve, 6 squadre per la pulizia e 11 mezzi spargisale. Su ogni mezzo impegnato nelle operazioni di pulizia delle strade saranno installati dispositivi GPS di tracciamento, al fine di migliorare l’efficienza e il coordinamento.

Come ogni anno, l’allertamento comunale utilizza, oltre ai canali tradizionali di informazione, anche un sistema informatizzato che permette di attivare campagne telefoniche in tempi molto ridotti per la diffusione di testi vocali. Per accedere al servizio, utilizzato quest’anno anche in occasione delle allerte meteo emanate per le forti precipitazioni dei mesi scorsi, è possibile registrarsi con il proprio numero di telefono al link: registrazione.alertsystem.it/formigine.

Restano valide alcune delle buone prassi da seguire: i marciapiedi prospicienti le abitazioni dovranno essere liberati dalla neve e dal ghiaccio da parte dei frontisti, cercando di non ammassare la neve ai margini esterni degli stessi, di non spargerla sulla strada e su suolo pubblico e di evitare di accumularla a ridosso dei cassonetti per la raccolta dei rifiuti. Altro comportamento fondamentale è quello di rimuovere tempestivamente i veicoli che intralciano i mezzi spazzaneve, evitando la sosta nelle strade a carreggiata ridotta.

Ricordiamo, infine, che fino al 15 dicembre c’è tempo per i privati e per i proprietari di attività economiche, per richiedere i contributi per i danni causati dalle grandinate di luglio (no danni su mezzi di trasporto privati). Tutte le informazioni su www.comune.formigine.mo.it, sezione Avvisi.









Articolo precedenteUltimati i lavori della nuova sede dell’ufficio postale di Busana
Articolo successivoFilt Cgil in merito alla riduzione delle linee degli autobus di Modena