Home Modena Università: prova ammissione per Professioni sanitarie

Università: prova ammissione per Professioni sanitarie

Per il test di selezione alle Professioni sanitarie attesi all’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia 1276 candidati. I posti disponibili, tuttavia, sono 465, di cui 18 riservati a studenti extracomunitari residenti all’estero. La prova si svolge giovedì 8 settembre.

Rispetto ad una disponibilità complessiva di 447 posti riservati ad italiani, comunitari ed extracomunitari regolarmente soggiornanti in Italia, cui vanno aggiunti i 18 posti riservati a studenti extracomunitari – però – residenti all’estero, l’Ateneo ha ricevuto 1276 richieste di ammissione.

I candidati sono attesi giovedì 8 settembre p.v. alle ore 9,00 presso il Centro Servizi Didattici della facoltà di Medicina e Chirurgia (via del Pozzo 71) a Modena per sostenere la prova di selezione, che si svolgerà contemporaneamente su tutto il territorio nazionale e che consiste in un questionario di 80 domande a risposta multipla (di cui una sola esatta rispetto alle cinque indicate), predisposto dalla Commissione d’esame.

Le materie oggetto del test, per il quale gli studenti hanno a disposizione 2 ore, variano dalla Biologia, alla Chimica, alla Fisica e Matematica, alla Logica e Cultura Generale. Agli studenti sarà fatto divieto di introdurre libri, cellulari, borse o altro materiale.

I partecipanti, naturalmente muniti di un documento di identità valido, devono presentarsi alla prova esibendo la domanda-ricevuta debitamente firmata e la matrice dell’avvenuto versamento del contributo spese richiesto di 40 euro.

La stragrande maggioranza delle candidature è espressione della popolazione femminile: 813 domande (63,71%) contro 463 (36,29%) inoltrate da maschi.

Particolarmente variegata la provenienza geografica, che vede naturalmente una prevalenza di modenesi (33,70%) e reggiani (18,97%). Ma, sono tanti – in questo caso – i fuori regione (40,28%) e gli stranieri (3,68%).
Dal giorno successivo alla pubblicazione delle distinte graduatorie, che saranno rese note il 14 settembre, coloro che si sono collocati in posizione utile – cioè fino alla concorrenza dei posti disponibili – potranno procedere alla immatricolazione vera e propria, confermando tassativamente entro il 21 settembre la propria iscrizione. Chi non avrà adempiuto all’obbligo sarà considerato automaticamente “rinunciatario”.