Home Attualita' La Fai di Reggio E. su rivendicazioni Bologna e Parma

La Fai di Reggio E. su rivendicazioni Bologna e Parma



La FAI reggiana (Federazione Anarchica Italiana) interviene, in merito ai recenti pacchetti e alle rivendicazioni di Bologna e Parma.

– evidenzia il fatto che non appena parte il conflitto (vedi la questione ‘legalità’ a Bologna) arrivano puntuali come un orologio svizzero le bombette telecomandate dei sedicenti e presunti anarco-insurrezionalisti;
– ricordando che la provocazione politica opera durante il conflitto per depotenziare e criminalizzare i movimenti di opposizione e che la lotta dei senza casa, dei precari, dei lavoratori e degli autorganizzati ha sempre fatto a meno sia degli utili idioti che degli idioti utili al servizio della reazione, denuncia come qualsiasi ipotesi terroristica sia funzionale ai poteri per consolidare nuove forme di dominio e di repressione;
– ribadisce che l’anarchismo sociale si fonda sui percorsi collettivi pubblici e conflittuali, a partire dal lavoro e dalla società, puntando a creare spazi di libertà, solidarietà e autogestione;
– rileva con preoccupazione l’accostamento sistematico delle lotte sociali – dove gli anarchici sono presenti e radicati – a fatti di stampo malavitoso guidati da logiche provocatorie;
– denuncia la natura grave e infamante dell’attribuire questi fatti ad una sigla che allude a quella della FAI – Federazione Anarchica Italiana
– invita i media alla correttezza di informazione in merito.

Articolo precedenteCresce la fiducia degli italiani per il Presidente Ciampi
Articolo successivoModena: rubano abbigliamento da tir su A22, 6 arresti