Home Bologna Bologna: carrozzine per turisti disabili in dotazione allo Iat

Bologna: carrozzine per turisti disabili in dotazione allo Iat

Ha avuto luogo oggi la cerimonia di consegna di 2 carrozzine a rotelle all’Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica (IAT) di Piazza Maggiore, alla presenza dell’assessore alla Salute e Comunicazione del Comune di Bologna Giuseppe Paruolo, della presidente di Bologna Turismo Elisabetta Chiavegato, e del direttore del distretto di Bologna AUSL Luca Barbieri.


L’ufficio turistico IAT di Piazza Maggiore è stato dotato di 2 carrozzine a rotelle per disabili per venire incontro alle esigenze di mobilità di
utenti in visita a Bologna per turismo e/o lavoro. Le carrozzine saranno date in prestito dalle addette dell’ufficio IAT dietro preventiva
prenotazione telefonica (051 239660) o, qualora ve ne fosse disponibilità, direttamente presso l’ufficio. Le carrozzine sono state messe a disposizione dall’Azienda Usl, su richiesta del Settore Salute del Comune di Bologna, a seguito di una recente segnalazione fatta al Comune dall’Ufficio Turismo e per diretta richiesta di alcuni turisti con difficoltà motorie.

“E’ un segnale, piccolo ma significativo, di civiltà e di accoglienza nella nostra città – ha detto l’assessore Paruolo – sottolineando come con una
piccola spesa e con l’efficace e rapida collaborazione di tre enti, si è riusciti a dare un segno tangibile di attenzione ai turisti con problemi
fisici. Bologna è peraltro impegnata, in questo senso, nel progetto “care” delle città europee accessibili”.

Queste le modalità di utilizzo e di prestito delle carrozzine.
Per l’utilizzo gratuito delle carrozzine sarà richiesto all’utente interessato di esibire un documento di Identità, di rilasciare un recapito
telefonico della struttura in cui è ospite, l’eventuale recapito del telefono cellulare e una cauzione di € 50,00 che sarà restituita al momento
della riconsegna del mezzo.
La carrozzina può essere prestata per un periodo massimo di 3 giorni, rinnovabile, solo nel caso di turista, per altri 3 giorni dietro
presentazione della prenotazione alberghiera.
All’utente sarà data una ricevuta per la cauzione e le addette registreranno tutti i dati in una apposita tabella.