Inaugurata la rotatoria tra Canaletto e SP 5





    Hanno partecipato i sindaci di San Prospero e Medolla, ma anche quelli di Cavezzo, Mirandola, San Possidonio e Camposanto, insieme all’assessore provinciale alla Viabilità Egidio Pagani, mercoledì 8 aprile, all’inaugurazione della rotatoria della Cappelletta del duca, all’incrocio tra la statale 12 Canaletto e la strada provinciale 5 di Cavezzo, al confine tra i comuni di Medolla e San Prospero.


    La rotatoria è già operativa da alcuni mesi e la prossima settimana – ha annunciato Pagani – inizieranno anche i lavori di piantumazione e di sistemazione del verde nell’area interna, mentre lunedì 20 aprile prenderà il via anche il restauro della Cappelletta: la Soprintendenza, infatti, ha approvato il progetto presentato dalla Provincia.

    La rotatoria della Cappelletta del Duca ha un diametro di circa 86 metri, con due corsie per una larghezza complessiva della piattaforma asfaltata di dieci metri e mezzo.

    «Con questa opera abbiamo finalmente risolto il problema della sicurezza in uno degli incroci più pericolosi dell’area nord» ha spiega Pagani ricordando che ogni giorno questo tratto di strada è attraversato da circa tremila veicoli al giorno, destinati ad aumentare. «Con l’installazione del semaforo – ha ricordato l’assessore – la situazione era già migliorata, ora siamo in grado di garantire sia la scorrevolezza che la sicurezza. Abbiamo verificato infatti che le rotatorie, rispetto ai semafori, eliminano quasi completamente gli incidenti negli incroci».

    La rotatoria e il restauro hanno un costo complessivo di un milione e 300 mila euro. Alla spesa, oltre alla Provincia che ha garantito circa la metà delle risorse, hanno partecipato l’Anas e i Comuni di Bastiglia, Bomporto, Camposanto, Cavezzo, Concordia, Finale Emilia, Medolla, Mirandola, Modena, San Felice, San Possidonio e San Prospero.









    Articolo precedenteScuola, Bastico: ‘doverosa marcia indietro Gelmini’
    Articolo successivoTerremoto, Coldiretti: danni a 50% aziende