“Mundus e noi 2009” propone la chanson française in centro città





    GildaGiulianiProseguono le serate per il festival MUNDUS in piazza Fontanesi a Reggio Emilia con il progetto dedicato alla riscoperta delle vocalità e delle sonorità di tutto il mondo. Mundus, quest’anno alla sua XIVa edizione, è organizzato dalla Provincia di Reggio Emilia e da ATER-Associazione Teatri Emilia Romagna in collaborazione con i 6 Comuni che di volta in volta ospitano i concerti (Reggio Emilia, Boretto, Carpi, Casalgrande, Correggio e Scandiano). Grande appuntamento quello di giovedì 6 agosto alle ore 21.30 in Piazza Fontanesi con Gilda Giuliani che per l’occasione sarà accompagnata da Alessandro Olori al pianoforte in uno spettacolo dal titolo “Omaggio alla canzone francese”. L’ingresso è gratuito.

    La storia artistica di Gilda Giuliani ha condiviso due capisaldi, quali la canzone italiana, con cui ha iniziato e seguito un percorso anche internazionale e la canzone francese, che ha saputo donarle le più forti emozioni in una quasi congenita facilità di interpretazione, riconosciuta anche in un tempio della musica francese come l’”Olimpia” di Parigi, aperto a pochi eletti.

    Dietro queste esperienze, viene fuori una particolare necessità di voler affrontare un pubblico più attento e meno esposto alle contaminazioni dei media. Questa volontà ha dato luogo alla preparazione di un concerto (un’ora circa), ispirato alla canzone francese che risulta un intreccio di brani e di riferimenti biografici. Milord, No, Je Ne Regrette Rien, Hymne à l’Amour, Mon Dieu, La Vie en rose ed altre, indicano e scandiscono il tempo per evocare la Parigi degli anni ’40, il mondo della strada, dei Caffè parigini, delle piazze e di chi le animava, come gli innamorati, i musicisti, gli studenti, ma anche i barboni, le donne “di piacere”, i balordi. Con questi brani uniti ad altri intramontabili di Gilbert Bécaud, Charles Trenet, Yves Montand, Jacques Brel verrà ricreato quello spirito effervescente ed appassionato, ma al tempo stesso malinconico e triste, che animava i café chantant della capitale francese.

    L’edizione 2009 di Mundus è, quindi, in continuità con la linea di intervento culturale di una stagione sempre attenta a cogliere il meglio dei repertori tradizionali, della musica etnica, del jazz anche italiano e dei giovani e divenuta da tempo un appuntamento fisso per un pubblico numeroso. Anche quest’anno Mundus diventa allora l’occasione per valorizzare luoghi di pregio naturali e vestigia storiche che caratterizzano il territorio provinciale. La provincia di Reggio Emilia sostiene questa stagione per la forte affinità che presenta con le linee guida di un’azione amministrativa da anni tesa alla promozione del territorio, delle sue eccellenze e unicità paesaggistiche e artistico-culturali. Tutti i materiali relativi a Mundus si possono trovare sul portale del Coordinamento dei teatri della provincia di Reggio Emilia www.reteatri.it.

    I prossimi appuntamenti in piazza Fontanesi saranno: domenica 9 agosto “GROUNDFLOOR”, Prima italiana con Ólafur Tómas Guóbjaertsson alla chitarra e voce, Haraldur Ǽgir Gudmunsson (contrabbasso, voce), Porvaldur Porvaldsson (percussioni, voce), Harpa porvaldsdottir (piano, voce) e Julia Czeriawska al violino; e per finire il giorno di Ferragosto, sabato 15, con “TUBOLIBRE”, concerto di Gianluca Petrella al trombone, Mauro Ottolini (susaphone: tb: eff) , Gabrio Baldacci (chitarra) e Cristiano Calcagnile (batteria e percussioni). Tutti i concerti iniziano alle ore 21.30 e sono a ingresso libero.









    Articolo precedenteZanzara tigre: continuano gli interventi di disinfestazione
    Articolo successivoGrande successo per lo Sportello Her@ On-Line