Delegazione vietnamita ospite stamattina anche di Confapi pmi Modena






    delegata vietnamitaUn’importante delegazione vietnamita è stata ospite stamattina di Confapi pmi Modena. La delegazione, in Italia già da alcuni giorni, era composta da alti dirigenti ministeriali e rappresentanti di importanti aziende private e pubbliche accompagnati da funzionari di Ice Italia e Ice Vietnam. Il governo vietnamita, supportato da Agenzie locali create ad hoc per lo sviluppo degli investimenti, sta dimostrando una particolare apertura nel favorire lo sviluppo di rapporti bilaterali in un’ottica di concreta collaborazione con il nostro paese.

    Nel corso dell’incontro, che si è svolto presso l’Auditorium di Confapi pmi Modena, i funzionari vietnamiti hanno presentato programmi infrastrutturali, progetti specifici e budget a disposizione, dimostrando particolare interesse per eventuali opportunità di project financing nonché di costituzione di joint venture con le aziende modenesi.

    Il secondo mandato di Dino Piacentini alla presidenza di Confapi pmi Modena si sta caratterizzando dalla volontà, espressa fin dal discorso di insediamento, di dare grande rilievo ai progetti di internazionalizzazione; la struttura dell’Associazione è stata potenziata in questo senso con un importante investimento sulle risorse umane, al fine di offrire alle imprese opportunità di business nei migliori mercati esteri assistendole anche nell’applicazione delle più appropriate tecniche di ingegneria finanziaria.

    “Confapi pmi Modena – ha detto Piacentini in apertura dell’incontro – è ben conscia della necessità di apertura verso nuovi mercati esteri, tanto da renderla un’assoluta priorità nella politica dei rapporti sempre più concreti a favore dei propri associati. Tutto questo si accompagna ad una profonda attenzione nello studio dei progetti dal punto di vista tecnico-economico, attinenti il settore infrastrutturale e non solo, corredate, a supporto, da adeguati strumenti finanziari. Recentemente ho avuto il piacere di recarmi due volte in Vietnam per verificare di persona sul posto, attraverso incontri di alto livello, le opportunità concrete ed immediate che possono essere implementate nei settori di eccellenza delle nostre imprese associate. Fra le varie iniziative sono felice di comunicare che in questo momento stiamo definendo concretamente un progetto ed un’offerta tecnico-economica in partnership con una delle aziende presenti oggi”.

    Il programma strategico di Confapi pmi Modena ha già posto le basi per importanti rapporti di collaborazione con il Vietnam: è in corso di definizione, con il ministero vietnamita dell’agricoltura e dello sviluppo rurale, un importante progetto nei settori del food, della meccanizzazione agricola e della trasformazione agroalimentare, per il quale si prevede di siglare l’accordo entro la fine dell’anno; inoltre una delegazione vietnamita, guidata da un alto funzionario del ministero dell’industria e del commercio, è recentemente stata ospite dell’Associazione per illustrare i programmi governativi e vagliare opportunità di partnership con le aziende modenesi del settore tessile, nell’intento di arrivare presto a definire rapporti economici di reciproca soddisfazione.

    Il Vietnam è un paese in forte crescita, con un incremento del PIL per l’anno in corso pari al 5% e con volumi importanti di quote export per un valore complessivo pari a 47 miliardi di USD. Il paese ha grande necessità di investire in tecnologie ed infrastrutture adeguate; da qui il forte interesse ad attivare contatti, collaborazioni e partnership con l’Italia e con gli imprenditori locali. È questo lo spirito che ha animato l’incontro di oggi, che si è concluso con una nota di ottimismo e di fiducia circa la concreta possibilità di sviluppare accordi economico-commerciali sia sul tema infrastrutturale sia per tutte le altre iniziative in corso di definizione.









    Articolo precedenteGhelfi interpella la Provincia sull’Ospedale di Carpi
    Articolo successivoNassiriya, On.Bertolini: nuova legge rappresenta richiamo forte per le giovani generazioni