Ghelfi interpella la Provincia sull’Ospedale di Carpi






    Ospedale_cartelloLuca Ghelfi, consigliere provinciale del Gruppo PdL, interpella il consiglio provinciale di Modena circa lo stato dell’arte dell’Ospedale di Carpi, e lo stato dei progetti per la realizzazione di un nuovo ospedale per l’Area Nord.

    Interpellanza sul futuro dell’Ospedale di Carpi e sull’offerta sanitaria complessiva nell’area nord della nostra Provincia

    INTERPELLANZA (con possibilità di dibattito)

    Il sottoscritto Luca Ghelfi, consigliere provinciale del Gruppo PdL,

    in merito

    alle dichiarazioni del Sindaco di Carpi che in data 5 ottobre che si esprimeva nel seguente modo:

    “L’ ospedale di Carpi è ormai obsolescente e manca di spazi di espressione strutturali; gli interventi necessari sarebbero molto alti.

    Nasce quindi la necessità di pensare a una nuova struttura che possa dare a Carpi un ruolo importante a livello provinciale. A Carpi oggi non c’è una struttura all’avanguardia e ciò coinvolge la salute di tutti i carpigiani. Conviene pertanto investire su una nuova struttura. Sono già stati presi da tempo opportuni contatti con l’Assessore alla Sanità regionale che è già venuto a vedere la situazione di Carpi. Dipenderà anche dalle risorse che il Governo stanzierà per la sanità.

    Fino ad oggi sono stai fatti ingenti investimenti; nel 2006 si prevedeva che per la messa a norma sarebbero stati necessari 40 milioni di euro.

    Non si può certo investire in eterno. Per mantenere un ruolo provinciale di Carpi nel sistema sanitario è necessario fare una riflessione su un nuovo polo ospedaliero Carpi-Correggio, che garantisca servizi di qualità e attenzione al personale. Se non si terrà in considerazione questa prospettiva, si rischia di subire tagli, tenuto conto dell’avvio del nuovo Ospedale di Baggiovara. Con una nuova struttura si potrebbero aprire, invece, prospettive più ampie, mantenendo Carpi in un importante ruolo provinciale nella rete sanitaria modenese e magari garantire nuove specializzazioni. Queste valutazioni derivano dai contatti avuti con sindacati, primari, infermieri, medici di medicina generale, utenti.

    L’ospedale di Carpi oggi non è all’avanguardia in molte situazioni, è necessario un salto di qualità. E visto che Mirandola non si è detta interessata, Correggio invece potrebbe essere il partner territoriale giusto, utilizzando il loro ospedale per la lunodegenza.”

    Preso atto che

    le stesse considerazioni del Sindaco di Carpi sono poi state confermate dagli organi di informazione locale ed in particolare sul quotidiano L’Informazione di Modena in data 9 ottobre a titolo “Serve un’alleanza con Correggio”.

    INTERPELLA

    il Presidente della Provincia e l’assessore competente per sapere:

    1. Quali siano le valutazioni della Provincia in ordine alla prospettata alleanza Carpi – Correggio

    2. Se la Provincia non ritenga più strategica una struttura a servizio anche della zona di Mirandola e quindi una collaborazione con l’Ospedale di Mirandola;

    3. Se anche la zona nord della Provincia debba avere un reparto di terapia intensiva e se il reparto di Carpi vada potenziato comunque in una ottica di rafforzamento dell’offerta sanitaria

    4. Quali siano a tale proposito le posizioni dell’Azienda Sanitaria, della Provincia e della Regione, che pure hanno competenze in materia

    5. Quali condizioni, a parere della Provincia, debbano essere soddisfatte per garantire le esigenze del territorio interessato nella costruzione di un polo ospedaliero dell’area nord, Carpi compresa

    6. Se la Provincia sia favorevole a tale tipo di intervento in un’ottica di maggiore offerta sanitaria per una vasta zona che oggi non trova adeguata copertura sanitaria

    Luca Ghelfi









    Articolo precedenteProve aperte a Formigine per Spira Mirabilis
    Articolo successivoDelegazione vietnamita ospite stamattina anche di Confapi pmi Modena