Home Politica Casa Serena Sassuolo, PSI: “ancora una proroga di due mesi”

Casa Serena Sassuolo, PSI: “ancora una proroga di due mesi”

Casa-SerenaAnche i sassi  sanno che Casa Serena da due anni opera in regime di proroga per l’accreditamento provvisorio alla gestione. La gara è scaduta il 30 settembre 2013 e la gestione è stata assegnata provvisoriamente ad una Cooperativa prima classificata. Il Consiglio di Stato non ha ancora deciso nel merito del ricorso presentato dalla Cooperativa seconda classificata e quindi il Comune ha dovuto deliberare una ulteriore proroga di due mesi (novembre e dicembre 2015 ).

La provvisorietà, quasi sempre, non va d’accordo con l’efficienza, tanto più in un delicato ed importante servizio diretto alla popolazione anziana, alla residenzialità ad Alta Intensità Assistenziale, alle Grandi Disabilità Acquisite.ed altre situazioni patologiche.

Dopo gli interventi critici riportati a più riprese dalla stampa locale, a parte l’episodico intervento di bandiera  da parte della ASL e del gestore provvisorio, ospiti e famigliari non riscontrano elementi di miglioramento.

Continuano pesanti turnazioni del personale OSA addetti ai piani per effetto del taglio dei minuti di assistenza.

Risultati tangibili e verificabili:

  • incremento del numero delle cadute degli anziani ospiti;
  •  incremento di infortuni e  malattie degli operatori.

Il livello di una normale qualità non è stato ancora raggiunto, anzi c’è stato un peggioramento.

Al Comune di Sassuolo, che spetta il controllo di qualità, le famiglie degli ospiti chiedono una maggiore presenza per ripristinare il rispetto di quanto previsto dalla normativa regionale e dal contratto di servizio, sia pure provvisorio.

Dulcis in fundo: ospiti anziani lamentano la carenza di farmaci, costretti a pagarli, ed addirittura la mancanza di sacche per la Nutrizione Enterale Totale per PEG.

Non sono cose buone per la capitale della città distretto ceramico.

(Partito Socialista Italiano Sassuolo)