Home Scandiano Scandiano: al via il progetto europeo ”Abbracci non droghe” contro le dipendenze...

Scandiano: al via il progetto europeo ”Abbracci non droghe” contro le dipendenze fra gli adolescenti

Una delegazione scandianese sarà nei prossimi giorni in Portogallo per la prima trasferta di un nuovo, importante progetto europeo nel quale è impegnata l’Amministrazione comunale: si chiama “Hugs not Drugs” (“Abbracci non droghe”), fa parte del programma “Erasmus+ Ka2 School Education” rivolto agli adolescenti, e si svilupperà fino all’agosto 2018.

«L’obiettivo – spiega l’assessore ai giovani Elisa Davoli – è sensibilizzare la popolazione scolastica rispetto ai pericoli delle dipendenze (droga ma anche alcool, fumo, farmaci) sviluppando meccanismi di cooperazione interregionale e locale».

Capofila e coordinatore è il Comune di Kirikkale (Turchia), gli altri partecipanti sono Santa Maria da Feira (Portogallo) e Dagauvpils (Lettonia), oltre appunto a Scandiano, che ha coinvolto come referente la cooperativa Raptus con il progetto “Stile Critico”. Sono previsti incontri a turno nelle quattro località.

«E’ un tema delicato e piuttosto interessante – prosegue Davoli – perché permetterà di eseguire un’analisi del territorio, di proporre modalità e progetti per prevenire e contrastare, di mettere in rete gli attori del distretto, oltre a capire a livello europeo quali sostanze sono soggette a maggior abuso».

L’agenda di questa prima tappa portoghese prevede la presentazione delle città partecipanti, l’illustrazione del progetto stesso – che avrà un proprio sito e logo – e la definizione di tempi, obiettivi e compiti; verrà inoltre approntato un questionario e concordati i passi concreti che ciascun partecipante dovrà fare, secondo la pragmatica filosofia del “Chi fa cosa, quando e dove?”.

La delegazione di Scandiano sarà così composta: l’assessore Davoli e Leda Olmi, addetta all’Ufficio comunale relazioni internazionali in rappresentanza del Comune; il pedagogista ed educatore Marco Morelli per la coop. Raptus; la professoressa Maria Teresa Binotti per l’Istituto statale superiore “Piero Gobetti”.