Home Reggio Emilia L’Assessore regionale all’Agricoltura Mammi in visita a Vezzano sul Crostolo

L’Assessore regionale all’Agricoltura Mammi in visita a Vezzano sul Crostolo

L’Assessore Regionale all’agricoltura ed agroalimentare, caccia e pesca Alessio Mammi, accompagnato da Valeria Montanari, capo staff della segreteria dell’Assessore, ha fatto visita questa mattina a Vezzano sul Crostolo. Ad accoglierli e guidarli nell’incontro con alcune realtà produttive che a Vezzano sono nate e cresciute, il Sindaco Stefano Vescovi e l’Assessore alle Attività Produttive Mauro Lugarini.

“Un’onore e una occasione importante per il nostro Comune – ha dichiarato il Sindaco Stefano Vescovi. – La scelta dell’Assessore Mammi di incontrare da vicino i territori e coloro che in essi lavorano negli ambiti produttivi di sua competenza, credo sia di fondamentale importanza per toccare con mano problematiche, ascoltare direttamente gli operatori del settore e contestualmente poter confrontarsi con le Amministrazioni locali su quanto emerge e sulle prospettive future”.

Dopo una primo passaggio al mercato settimanale del mercoledì mattina a Vezzano, la visita è proseguita con una sosta nella zona sportiva e al Mulino Boni, uno dei progetti su cui l’Amministrazione Comunale sarà impegnata nei prossimi mesi, luogo destinato a molteplici utilizzi con prospettive di sviluppo per la comunità e per le attività e associazioni del territorio.

Gran parte della mattinata è stata dedicata poi all’incontro presso la Latteria La Campola, dove il proprietario Giuliano Ugoletti ha accolto gli ospiti accompagnandoli in una appassionata descrizione del suo lavoro e delle problematiche che oggi incombono sul settore caseario, per terminare all’Az. Agricola Ferrari Bio di Pecorile, anch’essa nata e sviluppatasi in territorio vezzanese, dove i titolari Remigio Ferrari e Giuliana Goldoni operano da oltre 40 anni; una delle prime realtà Bio della nostra provincia che da qualche tempo collabora con altre piccole realtà del territorio con le quali ha creato una rete di vendita a domicilio, riscoperta dai consumatori nel periodo del lockdown, realtà piccole ma estremamente dinamiche.

“La visita è stata una preziosa occasione per condividere problematiche ma soprattutto prospettive dei nostri territori collinari e delle attività produttive che in essi operano – ha dichiarato l’Assessore Mauro Lugarini, – realtà spesso di piccole dimensioni ma estremamente flessibili e fortemente radicate nel territorio; da qui la riflessione sull’importanza di azioni di sostegno volte al rafforzamento delle attività agroalimentari del nostro appennino che necessitano di essere salvaguardate e promosse”.