Home Cronaca Aggredisce carabinieri e polizia locale, arrestato 55enne ad Arceto

Aggredisce carabinieri e polizia locale, arrestato 55enne ad Arceto



Questa notte i carabinieri di Scandiano unitamente agli agenti della Polizia Municipale del Comando Unione Tresinaro  Secchia hanno arrestato con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale un 55enne reggiano abitante a Quattro Castella che, andato in escandescenza durante un controllo di polizia ha aggredito a calci e pugni gli operanti mandando in ospedale due militari e un agente.

Fortunatamente gli aggrediti non hanno riportato serie conseguenze in quanto al termine degli accertamenti condotti presso l’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia sono stati giudicati con prognosi tra i due e i tre giorni per i traumi riportati a seguito dell’aggressione.

E’ accaduto questa notte a Scandiano quando una pattuglia della locale Tenenza intorno alle ore 00.15 circa, veniva inviata dalla centrale operativa della Compagnia dei Carabinieri di Reggio Emilia in via Pagliani della frazione Arceto di Scandiano dove era stata segnalata una lite tra due persone. Giunti, all’altezza della Farmacia denominata San Francesco, i carabinieri, successivamente raggiunti da una pattuglia della Polizia Municipale nel frattempo allertata,  trovavano un uomo, poi identificato nel 55enne, che si trovava seduto sul marciapiede. Una volta alzatosi, nel mostrare un equilibrio precario poi ricondotto all’uso smodato di bevande alcoliche, l’uomo nel riferire di essere stato poco prima picchiato mostrava sbalzi di umore ed ogni qualvolta si rivolgeva agli operanti offendendoli e avvicinandoli in modo minaccioso.

Nemmeno l’intervento di familiari chiamati dagli operanti portava alla ragione l’uomo che continuava ad offendere gli operanti invitando il familiare a fare rientro a casa. Gli ulteriori tentativi di calmarlo non avevano esito ed anzi l’uomo andava ulteriormente in escandescenza passando dalle parole ai fatti scagliandosi contro gli operanti colpendoli con ripetuti calci, pugni e gomitate in varie parti del corpo. A questo punto l’uomo veniva vinto con l’uso della forza ed ammanettato veniva condotto in caserma dove alla luce dei fatti è stato arrestato. Due militari ed un agente della Polizia Municipale sono ricorsi alle cure mediche riportando per le contusioni ricevute una prognosi tra i due e i tre giorni.

Articolo precedenteCovid, Speranza “Italia bianca bella notizia ma serve ancora cautela”
Articolo successivoFanno esplodere sportello Bancomat a Correggio e fuggono con denaro