Home Economia Nasce “FARE INSIEME. Storie di imprese, persone comunità”

Nasce “FARE INSIEME. Storie di imprese, persone comunità”



Nell’associazione e nelle imprese è cresciuta nel tempo la consapevolezza che, per poter essere efficaci, c’è il bisogno di essere riconoscibili come comunità e come singole imprese, rafforzando e marcando l’identità e l’unicità.

Ma è un percorso ancora lontano dall’aver dato tutti i suoi frutti. E proprio una recente indagine che Confindustria Emilia ha commissionato a Ipsos (Bologna: Incubatore di possibilità) ha messo in luce in questi mesi come vi sia una percentuale di cittadini, e in particolare i giovani, che non conoscono molto la realtà imprenditoriale in cui sono immersi e quindi non la considerano a sufficienza.

“L’obiettivo è fare conoscere a noi stessi e a potenziali partners le nostre aziende, utilizzando tutti i canali digitali a nostra disposizione”, spiega il presidente di Confindustria Emilia, Valter Caiumi. “Nasce anche da queste riflessioni l’iniziativa ‘FARE Insieme – Storie di imprese, persone, comunità’. È uno strumento che ha l’obiettivo di raccontare le esperienze imprenditoriali delle nostre aziende, dando risalto all’intrinseco rapporto, fortemente emiliano, tra fare impresa e fare comunità, patrimonio unico del nostro territorio”.

Con “Fare Insieme – Storie di imprese, persone, comunità” parte uno storytelling multipiattaforma e multilingua alla scoperta dell’eccellenza imprenditoriale, perché così come già il sito di Confindustria Emilia, anche questo progetto sarà tradotto in più lingue, a disposizione di pubblici internazionali.

Un racconto multimediale che sarà composto da due storie settimanali, che si potranno leggere sul sito di Confindustria Emilia oppure ascoltare in podcast sulle principali piattaforme, realizzate e curate da Giampaolo Colletti, giornalista collaboratore del Sole 24 Ore.

È un percorso di social storytelling: in ogni puntata vi sarà una storia di successo con intervista al fondatore o al CEO e il racconto dell’impresa: la storia, gli obiettivi, il posizionamento, l’attività dal territorio al resto del mondo.

“È un progetto ambizioso, ma anche necessario”, commenta Colletti, “proprio perché questo tessuto imprenditoriale che riesce a scalare i mercati avendo radici ben solide sul territorio non sempre è conosciuto al pubblico allargato. Ecco perché con piacere ho raccolto la sfida e pensato a un racconto imprenditoriale, che diventa plurale e comunitario, legato ad una realtà industriale ricca e multiforme che parte dal territorio, con radici profonde nel tessuto di provenienza ma capace di abbattere i confini geografici e anagrafici. In questa parte di Italia ci sono aziende che portano l’eccellenza nel mondo, scommettendo su ambiti specifici, ad alto valore aggiunto, tecnologicamente avanzati, con piattaforme evolute e competenze specifiche di grande valore”.

L’episodio 0 di FARE Insieme con la presentazione di Giampaolo Colletti è già disponibile sul sito di Confindustria Emilia nella sezione dedicata al seguente link https://www.confindustriaemilia.it/podcast e sulle principali piattaforme di ascolto disponibili qui https://podcast.confindustriaemilia.it/

Articolo precedenteOltre la tempesta della pandemia: incontro con Paolo Crepet sabato a Formigine
Articolo successivoI controlli della Polizia di Stato nelle stazioni ferroviarie della regione