Home Cinema Proiezioni al Cinema Astoria, dal 12 al 14 marzo: “Il ritratto del...

Proiezioni al Cinema Astoria, dal 12 al 14 marzo: “Il ritratto del Duca”






Proseguono le proiezioni al Cinema Astoria. Da sabato 12 a lunedì 14 marzo è la volta de “Il ritratto del Duca”, un film di Roger Michell, con Jim Broadbent, Helen Mirren, Fionn Whitehead. Il costo del biglietto è di 7 euro, ridotto 5 euro.

Orari: sabato: h. 21 / domenica: 16.30 – 18.30 – 20.30 / lunedì: h. 21

Newcastle, 1961. Kempton Bunton ha sessant’anni e qualcosa da dire, sempre. Contro il governo, contro la stupidità, contro l’ingiustizia sociale soprattutto, che combatte come Robin Hood nella Contea di Nottinghamshire. Ma la battaglia più strenua è quella domiciliare con Mrs. Bunton, la consorte inasprita dalla vita e dalla morte prematura della loro figlia. Kempton scrive drammi che nessuno leggerà e si batte con la BBC per abolire il canone agli anziani e ai veterani di guerra. Metà del tempo lo passa a opporsi, il resto a cercare un lavoro. Per contribuire all’economia familiare, il figlio minore ruba alla National Gallery il ritratto del Duca di Wellington. Rimproverato il suo ragazzo per il gesto, Kempton ne diventa complice chiedendo un riscatto al governo inglese da reinvestire in opere di bene. L’imprevisto, però, è dietro il corner.

Mercoledì 16 marzo, per la rassegna film d’essai avremo in sala “America Latina”, un film dei fratelli D’Innocenzo con Elio Germano. Ore 21.00, ingresso unico a 5 euro.

L’accesso in sala è regolato dalle norme per il contenimento del Covid-19: è obbligatorio il super green pass e la mascherina FFP2. Vietato consumare cibi e bevande al chiuso All’ingresso verrà misurata la temperatura e assegnato un posto fisso. Tutte le proiezioni sono organizzate da TIR Danza, con la collaborazione del Comune di Fiorano Modenese. Per maggiori informazioni: www.cinemateatroastoriafiorano.it.









Articolo precedenteSan Felice sul Panaro: borse di studio per studenti universitari
Articolo successivo“Imparare ad amarsi”, sabato al Teatro di Rio Saliceto