Home Cronaca Controlli della Polizia di Stato nelle zone adiacenti la Stazione Storica di...

Controlli della Polizia di Stato nelle zone adiacenti la Stazione Storica di Reggio

Due persone denunciate per furto aggravato all'interno di altrettanti supermercati






Controlli della Polizia di Stato nelle zone adiacenti la Stazione Storica di ReggioA seguito delle segnalazioni dei cittadini in merito alla presenza di alcune persone dedite presumibilmente allo spaccio di sostanze stupefacenti, nella giornata di ieri sono stati disposti ulteriori specifici servizi interforze nelle vie adiacenti la zona della Stazione Storica di Reggio Emilia (viale IV Novembre, via Turri, Piazzale Marconi e via Giogione) e nelle vie del cosiddetto quadrilatero.

In particolare, nelle vie del quadrilatero sono stati effettuati controlli agli avventori di alcuni esercizi pubblici. 60 le persone identificate, 20 i veicoli. Tra i soggetti identificati una persona di nazionalità straniera, non in regola sul territorio nazionale, denunciata per ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato. Nell’ambito della stessa giornata, controlli sono stati effettuati presso la zona Stazione Storica e vie adiacenti. Presso via Giorgione una pattuglia della Squadra Volante si è imbattuta in un gruppo di ragazzi intenti a bivaccare e arrecare disturbo. Il gruppo è stato quindi invitato ad abbassare i toni della voce nonché ad allontanarsi per non recare disturbo. I controlli in zona proseguiranno anche nelle prossime giornate.

Alle ore 12.30 di ieri, una pattuglia della Volante è intervenuta presso l’Esselunga di viale Timavo per la segnalazione di furto in atto. Sul posto l’addetto alla sicurezza riferiva che poco prima un uomo aveva oltrepassato il sistema antitaccheggio, innescando l’allarme per mancato pagamento di merce. Sulla sua persona veniva effettivamente ritrovata merce non pagata per un valore pari a circa 70 euro. L’uomo veniva così accompagnato presso gli uffici della locale Questura per gli accertamenti del caso, al termine dei quali veniva denunciato per furto aggravato.

Stessa sorte per un altro uomo la cui presunta condotta criminosa è stata consumata presso la Coop di via Kennedy. Quest’ultimo ha oltrepassato il sistema antitaccheggio asportando dei generi di conforto per un valore pari a 50 Euro. Dopo essere stato identificato anche lui è stato denunciato per furto aggravato.

 

 

 

 









Articolo precedenteGiovani, il Neet Working Tour fa tappa a Napoli
Articolo successivoA Palazzo Santa Margherita si rinnovano gli impianti