Home Bassa modenese Mirandola, celebrazioni decennale terremoto

Mirandola, celebrazioni decennale terremoto






2012 – 2022: a 10 anni di distanza dal sisma, Mirandola ripercorre i ricordi di quei tristi momenti attraverso le testimonianze dirette. Ritrovare e rafforzare la propria identità storica è obiettivo centrale della Human Library – evento cardine, promosso e voluto dall’Amministrazione Comunale, nel piano di iniziative organizzate in occasione della Commemorazione del Decennale – con l’auspicio di fungere contestualmente da prezioso strumento per i più giovani, che non possono ricordare o non hanno vissuto il sisma e di conseguenza non hanno mai potuto identificarsi nei monumenti cittadini danneggiati e negli edifici simbolo della nostra Comunità.

Mirandola può vantare una comunità forte e laboriosa, che fin dai primi momenti ha sentito il dovere di rimanere ancorata alle proprie radici, mettendo sul campo “l’arte del fare”, ridando vita a ciò che era stato danneggiato al fine di riportare la città il suo antico splendore.

Il Programma: Molteplici gli eventi in calendario, nel lasso temporale incluso dal 12 maggio sino alla fine di Giugno 2022, tra convegni, incontri formativi, visite ai cantieri e mostra dedicata alle “Memorie del Sisma”. Un palinsesto ricchissimo ad accompagnare il decennale dalla calamità che sconvolse la nostra area. Un programma che vedrà coinvolto gran parte del tessuto mirandolese fra cui le Scuole, Curia e le Aziende del territorio, rappresentate dalle associazioni imprenditoriali. Un ciclo di iniziative che culminerà il prossimo 29 maggio, nella giornata dedicata alla commemorazione delle vittime del terremoto 2012. Mirandola si prepara al decennale del sisma con un programma denso di iniziative, messo a punto dall’Amministrazione Comunale che ha coordinato le attività del Centro Documentazione Sisma, che ha coinvoto Regione Emilia Romagna, UCMAN e gli Atenei della Regione. Un programma incentrato non soalmente sul ricordo di quei tragici giorni, bensì sulla forza propulsiva – tipica della nostra gente – che ha permesso la ricostruzione e la ripartenza della Città dei Pico, nel corso del decennio appena trascorso.

Si parte domani giovedì 12 maggio con la presentazione al pubblico di tutte le iniziative presso l’auditorium di Via Focherini a San Possidonio alle ore 21. Saranno presenti per l’occasione l’Assessore del Comune di Mirandola Marina Marchi e il Dott. Paolo Campagnoli (Coordinatore Centro Documentazione Sisma Emilia 2012) per poi dare ufficiale avvio alle attività il successivo Venerdì 13 maggio con l’anteprima della mostra “Memorie dal Sisma”, allestita presso la sede dell’ex Cassa di Risparmio di Mirandola (piazza Matteotti). La mostra sarà fruibile a partire da Venerdì 20 maggio. Ulteriore novità in programma sarà, grazie all’iniziativa denominata “Cantieri Aperti”, la possibilità per i mirandolesi di effettuare visite guidate alle opere di ristrutturazion in corso di completamento.

 









Articolo precedenteDa Zapi S.p.A. due broncoscopi per la Rianimazione del Santa Maria Nuova
Articolo successivoMichela Murgia al Teatro Duse di Bologna con ‘Don Giovanni, l’incubo elegante’