Elly-Schlein (Copyright immagine: Regione Emilia Romagna A.I.C.G. – Autore: Pietro Ballardini)

Un aiuto per contrastare le disuguaglianze e i cambiamenti climatici, combattere la malnutrizione, sostenere l’empowerment femminile. Anche per il 2022 la Regione Emilia-Romagna stanzia risorse per progetti di cooperazione internazionale nei Paesi in via di sviluppo.

Nell’ultima seduta, infatti, la Giunta regionale ha approvato un bando da 1,4 milioni di euro, rivolto a Organizzazioni non governative (Ong), soggetti del Terzo settore ed Enti locali per realizzare interventi di sostegno in ambito sanitario, educativo, sociale, ambientale e di sviluppo rurale, in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030.

“Con questo nuovo bando- sottolinea la vicepresidente della Regione con delega alla Cooperazione internazionale, Elly Schlein- confermiamo e rafforziamo il nostro impegno nell’ambito della cooperazione internazionale, perché la pandemia e la guerra dimostrano che serve più solidarietà tra i popoli. Le risorse a disposizione, aumentate rispetto allo scorso anno, serviranno a sostenere i Paesi più esposti ai cambiamenti climatici e alle disuguaglianze. Il nostro sforzo, insieme alle organizzazioni non governative, al Terzo settore, agli Enti locali, è di continuare a investire su progetti che permettano di migliorare le condizioni di vita, a partire dalle donne, e promuovere lo sviluppo sostenibile”.

Le risorse stanziate serviranno a cofinanziare fino al 70% i costi totali dei progetti selezionati. Tra i criteri di valutazione, come lo scorso anno, è prevista una premialità per interventi che riguardano donne, ambiente e clima.

I Paesi interessati

Gli aiuti interesseranno Burundi e Burkina Faso per i quali verranno destinati 50mila euro ciascuno; Camerun (100mila); Campi Profughi Saharawi e territori liberati (125mila euro); Costa D’Avorio (50mila euro); Etiopia (100mila euro); Kenya (200mila euro); Marocco (50mila euro); Mozambico (175mila euro); Senegal (200mila euro); Tunisia (100mila euro). E ancora Territori dell’Autonomia Palestinese e Striscia di Gaza (200mila euro).

Tempi e modalità di partecipazione al bando

Per partecipare al bando occorre accreditarsi tramite l’applicativo “software della cooperazione” all’indirizzo

https://servizifederati.regione.emilia-romagna.it/BandiCooperazioneInternazionale/, e inviare la propria proposta entro le ore 16 del 4 agosto 2022.

Le istruzioni per utilizzare la piattaforma e le modalità per partecipare al bando sono disponibili al link: https://fondieuropei.regione.emilia-romagna.it/coop-internazionale

Progetti finanziati nel 2021

Nel 2021 la Regione Emilia-Romagna ha approvato 36 progetti finanziati con quasi 1,3 milioni di euro, destinati ai Paesi dell’area Mediterranea, Medio Oriente e Africa sub sahariana.









Articolo precedenteLe favole dark di Licia Lanera aprono Arti Vive Festival
Articolo successivoModena, sanzione e chiusura dell’attività per un parrucchiere abusivo