Si avvaleva di un sito internet tra i più conosciuti dedicato agli annunci per vendite e acquisti online, e traendo in inganno i potenziali acquirenti sulla legittima proprietà dei veicoli, vendeva 4 auto d’epoca rubate, del valore complessivo di circa 50 mila euro, che lui stesso – stando alle risultanze investigative di carabinieri di Fabbrico – avrebbe rubato. Per questi motivi, con l’accusa di furto aggravato e continuato, i Carabinieri hanno denunciato alla Procura di Reggio Emilia, un 45enne abitante a Reggiolo.

Gli accertamenti relativi al procedimento, in fase di indagini preliminari, proseguiranno per i consueti approfondimenti investigativi al fine di consentire al Giudice di verificare l’eventuale piena responsabilità dell’indagato.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Fabbrico le vittime, due fratelli residenti a Reggio Emilia, dopo essersi recati nella casa padronale di famiglia ubicata a Fabbrico, che risulta disabitata da qualche mese, si accorgevano dell’ammanco di 4 auto d’epoca e appuravano oltretutto, che ignoti avevano anche sostituito diversi lucchetti posti a chiusura di alcuni ambienti della proprietà di famiglia. I fratelli si sono subito rivolti ai militari della Stazione dei Carabinieri di Fabbrico per denunciare il furto. Le approfondite indagini, non solo hanno portato al rinvenimento delle 4 auto rubate, di cui una già venduta, ma anche all’individuazione del presunto ladro, ovvero il menzionato 45enne che, dopo essersi appropriato illecitamente delle 4 auto d’epoca, le aveva vendute appoggiandosi ad una conosciuta piattaforma di annunci di vendite online, raggirando gli acquirenti sulla reale proprietà e provenienza dei veicoli oggetto di furto.

 









Articolo precedenteL’artigianato emiliano romagnolo prosegue la risalita
Articolo successivoMattarella “Italia unita e coesa intorno ai valori costituzionali”