La torre campanaria che sorge isolata nei pressi dell’area cimiteriale della frazione di
Montalto, venne risparmiata dalla demolizione della chiesa vecchia, avvenuta nel 1959, e
da maggio 2019 è stata transennata in ottemperanza ad un’ordinanza di messa in
sicurezza emanata dal Comune di Vezzano sul Crostolo, considerate le precarie
condizioni della copertura e il rischio di caduta dei coppi. Anche il muro del sagrato si presenta molto fessurato, e i sostegni delle campane, che svolgono la loro funzione dal 1905, sempre esposti al sole e alla pioggia, sono ormai deteriorati e necessitano di essere sostituiti. L’importo totale dei lavori ammonta a 150mila euro.

Nel giugno 2022 la Parrocchia di San Lorenzo Martire di Montalto ha presentato
domanda di contributo tramite il bando “Rigenerazione di piccoli siti culturali, patrimonio
culturale, religioso e rurale” del PNRR, che è stata accolta, e pertanto il progetto di
restauro della torre campanaria e del muro del sagrato della chiesa vecchia di Montalto,
approvato dalla Soprintendenza nel febbraio 2023, sarà parzialmente finanziato con i
fondi del PNRR.
E’ un’occasione irripetibile di accesso a fondi pubblici, che però ha tempi stretti e la
parrocchia di Montalto, per far fronte al notevole impegno finanziario richiesto dai lavori,
sta raccogliendo fondi con diverse iniziative: ha acceso un prestito bancario, affittato
l’alloggio presente in canonica, allestito il mercatino del riuso sia durante la sagra di San
Lorenzo che in occasione della prossima festa di San Martino a Vezzano, e chiede la
collaborazione di tutti i privati cittadini, le aziende e le associazioni che hanno a cuore
questo territorio, per riuscire nell’opera di restauro e recupero funzionale di un bene
monumentale di pregio architettonico, simbolo identitario di una comunità, delle sue
radici storiche e culturali. Lo spazio della chiesa vecchia e del sagrato, infatti, da alcuni
anni è stato riscoperto come spazio di vita comunitaria: si sono svolte celebrazioni
religiose ma anche momenti di aggregazione quali cinema estivo ed eventi culturali.

La Polisportiva Dilettantistica Montalto è la prima associazione ad appoggiare il progetto
con una donazione di 5.000 euro, che la presidente Sara Prati ha consegnato al parroco
don Massimiliano Giovannini domenica 22 ottobre, in occasione del pranzo organizzato
nella sede della Polisportiva, per il quale l’associazione ha pagato anche le spese vive,
consentendo alla parrocchia di destinare tutto il ricavato (circa 2.000 euro) per il restauro
della torre e sagrato.
Vogliamo ringraziare la Polisportiva Montalto per l’importante contributo e anche privati
cittadini che hanno già fatto la loro donazione, augurandoci che ne seguano altri.

Chi volesse contribuire alla raccolta fondi può fare una donazione tramite il conto
corrente presso il Banco BMP di Puianello, IBAN: IT21P05034 66420 000000009064.
Causale: “offerta per restauro torre campanaria e muro del sagrato chiesa vecchia”.

(Il parroco e il consiglio per gli Affari economici)









Articolo precedenteAl Duse di Bologna l’Orchestra Senzaspine con ‘Shéhérazade – Quadri di un’esposizione’
Articolo successivoTanti mezzi, ma anche una pompa di benzina, all’asta della Provincia di Reggio Emilia