ABK Group Spa e Gardenia Spa erogheranno agli oltre 600 dipendenti dei propri brand italiani un bonus di 600 euro in busta paga, come contributo per contrastare il rincaro delle bollette di luce e gas, un gesto concreto che l’azienda ha deciso di sostenere nonostante la delicata situazione economica globale che si ripercuote inevitabilmente anche sulle attività delle imprese.

“Siamo consapevoli del periodo di grande difficoltà che stanno attraversando le famiglie, spiega Roberto Fabbri, Presidente del Gruppo. Oltre a far fronte agli aumenti dei prezzi al consumo devono confrontarsi con i costi lievitati di luce e gas. E’ una congiuntura difficile per tutti e proprio per questo motivo la solidarietà è più che mai necessaria. Ci è sembrato il momento più opportuno per offrire un aiuto e dimostrare vicinanza ai nostri collaboratori, vera forza motrice dell’azienda”.

Grazie anche all’impegno appassionato di tutti i suoi collaboratori, ABK Group è una realtà proiettata sempre verso nuovi traguardi, con una previsione di fatturato che a fine 2022 vedrà una significativa crescita rispetto all’anno precedente. Anche in un anno difficile come questo, l’azienda è stata in grado di portare avanti un programma di investimenti pari a 15 milioni di euro, per l’installazione di una linea produttiva di ultima generazione nello stabilimento principale di Solignano.

 









Articolo precedenteImprenditore di Castelfranco Emilia arrestato per bancarotta fraudolenta
Articolo successivoManovra, 2 italiani su 3 promuovono misure per mamme e taglio del cuneo